23 Nov 2017

qual’è la procedura corretta per una disinfestazione professionale? Ecco i 4 passi

bar, ristoranti, hotel combattono quotidianamente con le mosche. ecco come li aiutiamo

Settimana scorsa abbiamo compreso quali sono le specie e le abitudini delle mosche.

Le mosche hanno la possibilità di reperire un enorme numero di luoghi idonei alla ovodeposizione ed allo sviluppo delle larve.

L’elevata velocità riproduttiva consente alle mosche di sviluppare numerose generazioni, in particolare nei mesi più caldi le generazioni possono accavallarsi e nel luogo infestato si ritrovano simultaneamente uova, larve, pupe e mosche adulte.

Dopo una breve carrellata dei metodi casalinghi, vediamo ora come si procede ad una disinfestazione professionale, presidio indispensabile per le gravi infestazioni e per gli ambienti aperti al pubblico.

Procedura di disinfestazione mosche

La procedura di disinfestazione prevede 4 fasi:

  1. Sanificazione ambientale: rappresenta la fase più importante nel controllo delle infestazioni da mosche. Sanificazione significa rimozione della sostanza organica utilizzata come alimento dalle larve delle mosche, e come luogo di deposizione delle uova dalle femmine. Si consideri inoltre che una sanificazione per essere efficace nel controllo delle mosche dovrebbe prevedere la rimozione dei rifiuti organici due volte alla settimana. Inoltre i contenitori del rifiuto organico umido dovrebbero essere progettati per impedire l’entrata delle mosche al loro interno.
  2. Esecuzione di trattamenti adulticidi abbattenti per limitare, temporaneamente, i disagi creati dall’infestazione.
  3. Ricerca di siti di sviluppo (accumulo di deiezioni, di rifiuti, di sostanza organica marcescente) e verifica della possibilità di procedere ad interventi di rimozione, trasformazione (ad es. disidratazione), di esecuzione di trattamenti antilarvali con specifici prodotti in grado di arrestare lo sviluppo delle larve.
  4. Monitoraggio/controllo continuo: controllo e cattura continua di esemplari tramite lampade UV. Il posizionamento delle lampade deve essere attuato dopo aver studiato la struttura dell’edificio ed aver determinato la via seguita dalle mosche per entrare e muoversi all’interno dell’edificio.

Una corretta disinfestazione e un continuo controllo sono fondamentali per gli ambienti aperti al pubblico (bar, ristoranti, scuole ecc…).

È per questo che bisogna sempre affidarsi ad un partner professionale con esperienza consolidata in questo campo.

Contattaci ai nostri recapiti, possiamo assisterti passo passo nella soluzione di questo problema.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 6 Media: 4.3]