30 Giu 2017

consigli utili per proteggere le cose che ami dalle pulci

Ci siamo, si avvicina la stagione primaverile-estiva: con l’arrivo del caldo sarà possibile portare il nostro amato cane a spasso più frequentemente. Tuttavia la stagione calda nasconde diverse insidie per i nostri cuccioli: con l’arrivo della bella stagione, infatti, non solo ricominciano a proliferare le pulci che, in realtà, ci hanno tenuto compagnia anche per tutto l’inverno, ma ritornano le zecche e bisogna anche pensare a come difendere i nostri cani da leishmaniosi e filariosi.

 

Le regole principali da seguire sono:

  • Utilizzare prodotti che si adattino al meglio alle abitudini di vita del cane (spot on/gocce, collari, ecc.). Un’adeguata protezione dipende dall’uso regolare di questi prodotti, rispettando le istruzioni riportate sull’etichetta;
  • Evitare lavaggi frequenti e non specifici per cani e gatti che potrebbero alterare il pH cutaneo e ridurre lo strato di sebo protettivo;
  • Trattare contemporaneamente tutti gli animali che condividono lo stesso ambiente;
  • Utilizzare prodotti attivi sia verso le pulci sia le larve;
  • In caso di forti infestazioni, trattare adeguatamente l’ambiente circostante con disinfestanti specifici; basti pensare che solo il 5% delle pulci è presente sull’ospite mentre il restante 95% (uova, larve e pupe) si trova nell’ambiente;
  • Programmare i trattamenti per tutta la stagione a rischio, anche se le pulci non sono visibili;
  • In caso di gravi infestazioni, continuare i trattamenti durante tutto l’arco dell’anno;
  • Preferire prodotti ad ampio spettro, che abbiano effetto repellente anche su altri parassiti e insetti per limitare le punture e ridurre i rischi di malattie trasmesse da vettore. Attenzione, non tutti gli antiparassitari in commercio hanno effetto repellente. Verificare attentamente le indicazioni sul foglio illustrativo.

Di prodotti a disposizione ce ne sono tanti, il veterinario vi saprà dare sicuramente le indicazioni migliori.

Ma come riconoscere se il vs cane o gatto ha le pulci?

Pulci: come riconoscerle?

Essendo molto piccole, non sempre è facile riconoscere le pulci nel cane. Talvolta, in seguito ad un controllo di routine, si possono vedere camminare sulla cute del vostro amico a 4 zampe, ma nella maggior parte dei casi sono altri i campanelli d’allarme da non trascurare:

  • Piccoli puntini neri e immobili sul cane o nella sua cuccia: sono le feci delle pulci. Nel dubbio, si possono cercare con un pettine oppure strofinando il manto del pet posto su un telo bianco: dovrebbero cadere con facilità;
  • Il cane si gratta spesso (soprattutto collo e vicino le orecchie);
  • Si morde o si lecca di frequente;
  • Perde pelo;
  • Si ricopre di rigonfiamenti rossi e crosticine;
  • Sviluppa un’infiammazione della cute (dermatite);
  • Ha le gengive pallide.

Come disinfestare casa?

Dopo aver preso i giusti provvedimenti per quanto riguarda la protezione del cane o gatto è ora di concentrarsi sulla casa.

L’unico modo per poter liberare la casa da questo infestante è una disinfestazione professionale in quanto le pulci sono molto resistenti agli agenti chimici comunemente utilizzati nei prodotti commerciali.

Contattaci e per avere un assistenza a 360°

[Voti: 5    Media Voto: 4.6/5]