Ineco Srl effettua la disinfestazione da processionarie in Piemonte, Lombardia, Veneto e in tutto il Nord e centro Italia.

Per eliminare questo fastidioso parassita distruttivo, gli esperti di Ineco adottano la rimozione meccanica delle processionarie e dei nidi dove sono presenti le larve. Questa non è l’unica tecnica adottata, si utilizzano anche prodotti che eliminano gli esemplari vivi.

Richiedi un intervento

Una disinfestazione accurata e efficace

Prestiamo anche la massima attenzione alle larve morte e alla loro eliminazione. I peli urticanti di cui sono dotate potrebbero infatti viaggiare nell’aria e creare problemi ad animali ed esseri umani.

Le processionarie sono dei parassiti distruttivi, che mettono in serio pericolo la sopravvivenza di varie specie arboree e sono molto nocive per l’uomo, fin dal suo stato larvale a causa della peluria particolarmente urticante.

Chiama ora per un intervento di disinfestazione

Per saperne di più sulle processionarie e la disinfestazione

Disinfestazione processionaria

Da giovane si presenta come una larva, con una lunghezza che varia da 1 cm fino a 3 cm e mezzo, dotata di numerosi peli irritanti per l’uomo che usa come tecnica di difesa. I gruppi di larve di processionaria si spostano quasi sempre in fila indiana formando una sorta di “processione” (da cui il nome) e si compattano quando raggiungono il loro nido bianco di seta. Il nido viene usato per deporre nuovamente le uova o viene scartato, e le nuove larve saranno costrette a ricostruirlo.

Le cosiddette “farfalle triangolari” non sono altro che processionarie adulte e, sebbene siano notturne, non entrano molto facilmente nelle case abitate. Le dimensioni possono essere variabili, ma la misura principale delle processionarie è di 3/4 cm e la colorazione delle ali è variabile, dal bianco sporco al giallo avorio chiaro con delle striature quasi invisibili di colore più scuro. L’apertura alare è di 5 cm circa. Come molte falene alcune di esse possono emettere, se minacciate, un liquido giallastro molto irritante per poi volare via.

Si tratta di un insetto diffuso nelle regioni temperate del bacino del mar Mediterraneo (Europa meridionale, Medio Oriente e Africa settentrionale), soprattutto lungo le alberature stradali e sulle piante marginali delle formazioni boscose. È considerato come uno dei principali fattori limitanti per lo sviluppo e la sopravvivenza delle pinete del Mediterraneo.

Attacca prevalentemente piante delle specie Pinus nigra e Pinus sylvestris, ma talvolta danneggia anche Pinus halepensis, Pinus pinea, Pinus mugo e Pinus pinaster; di rado attacca Pinus strobus.

I nidi delle processionarie sono riconoscibili anche a distanza: sono di forma piriforme e di colore bianco brillante, localizzati soprattutto sulle cime e agli apici dei rami laterali.

Questo insetto è conosciuto anche perché nocivo per le specie a sangue caldo, uomo compreso; i danni provocati dalla penetrazione dei peli nella cute umana, possono essere modesti o assumere notevole gravità.

Nella pelle, dove si infiggono le setole o i loro frammenti, insorge un molestissimo eritema papuloso, fortemente pruriginoso, che può scomparire dopo qualche giorno; mentre conseguenze più gravi, si hanno quando i peli, o frammenti di essi, giungono a contatto con l’occhio, la mucosa nasale, la bocca o peggio ancora, quando penetrano nelle vie respiratorie e digestive.

Questo pericoloso lepidottero può essere combattuto utilizzando diversi metodi: innanzi tutto con trattamenti insetticidi diretti sulle larve all’aperto. Il nido, infatti, neutralizza l’efficacia del trattamento.

Per l’eliminazione delle larve morte, occorre comunque utilizzare la massima cautela; anche se il metodo migliore consiste certamente nel bruciarle, i residui carbonizzati risultano ugualmente urticanti, perciò è da evitare il rimanere sottovento o nelle vicinanze del falò, soprattutto con parti del corpo scoperte (compresi viso e occhi).

Richiedi un intervento

Disinfestazioni Ineco sas

Nome*

Email*

Telefono*

Città

Tipo di infestazione*

Richiesta

Ho letto e accetto le condizioni di Privacy